Guide telematiche sul territorio

Il borgo di Montecelio

2022-09-20
scritto da:
di Regionando.it Regionando.eu Regionando.com

Il mio primo intervento su questo portale non potrebbe essere altro che un omaggio al luogo dove vivo , Montecelio.

Il borgo di Montecelio fa parte del comune di Guidonia Montecelio ed è il fiore all’occhiello non solo del comune stesso ma , secondo la mia opinione , anche di tutta la regione . Nonostante non sia né conosciuto né tantomeno apprezzato  io lo trovo incantevole . La sua posizione è unica . Siamo abituati a vedere i borghi diroccati sulle sommità di colline o montagnose ma qui il borgo si estende addirittura su due colline. Chi viene da Roma , e qui apro una piccola parentesi , dall’uscita 13 sul GRA percorrendo la Tiburtina ci si mette circa 25/30 minuti per arrivare in un posto di altri tempi . Chiudendo questa piccola deviazione , ritorno a dire che chi viene da Roma e pecorre la SP28 bis, dai locali chiamata la 48, nei prossimità di Guidonia possono già ammirare la particolare bellezza di questo borgo sui due “cucuzzi” con i Monti Tiburtini e la sommità di Monte Gennaro alle spalle . Sul punto più alto di une delle due colline si trova la Rocca Medievale , ora viene aperto al pubblico solo in occasioni particolari , e intorno alla quale si sviluppa il borgo con le sue vie contorte a mo’di labirinto . Invece sull’altra collina troviamo l’ex convento San Michele ora prestato ad ospitare il museo archeologico Rodolfo Lanciano intorno al quale c’è un bel parco comunale . Le due colline sono collegate fra di loro dalla piazza centrale di Montecelio dove la vita d’estate è frizzantina con numerosi eventi all’aperto e non si ferma neanche d’inverno . Come dice la mia amica che abita proprio nel borgo , qui non sei mai da solo , c’è sempre qualcuno con cui chiacchierare . A proposito di parlare e dunque lingua , Montecelio ha il suo dialetto , e spesso e volentieri si organizzano spettacoli teatrali in dialetto in uno dei piccoli teatri del borgo . 

Senza spendere troppe parole sulle bellezze di Montecelio , vi consiglio di vederlo personalmente direttamente con gli occhi vostri , e perché no, magari proprio l’ultima domenica del mese di settembre quando si organizza la festa di San Michele con la famosa sfilata delle Vunnelle , il vestito tipico del borgo , ancora ben custodito dagli abitanti locali . 



di Regionando.it