+39 347.70.90.486
Via Margherita 22, 01010 Vejano (VT)
<<< Torna al capitolo di interesse selezionato prima

Tivoli

                                   TIVOLI (Alt. m. 225 s.l.m. )

Tivoli è collocata sulle pendici occidentali dei monti Tiburtini, posizionata lungo il fiume Aniene. La buona posizione e il suo clima favorevole hanno consentito a questa cittadina di essere rinomata fin dall’antichità. Lo sviluppo urbanistico ha di poco modificato l’impianto romano originario, con trasformazioni in epoca Medioevale, Rinascimentale e Ottocentesca; a seguito delle pesanti distruzioni, più massiccio è stato l’intervento dopo la seconda guerra mondiale.
L’origine della città, secondo la tradizione, risale al 1215 a.C. in coincidenza con la formazione del villaggio latino Tibur. Il villaggio entrò presto sotto l’influenza di Roma (380 a.C.) collegata direttamente con la Via Tiburtina. Dopo la fine dell’impero alla città romana si sovrappose la città medioevale. Tivoli mantenne una discreta posizione di autonomia politica fino all’alto Medioevo.
Con Federico Barbarossa la città tornò ai precedenti splendori: furono elevate le nuove mura cittadine (1155) che ampliarono notevolmente l’area urbana.
Il secolo XV segna la sottomissione di Tibur al potere pontificio, di cui oggi ci rimane la realizzazione dello straordinario complesso di Villa d’Este.
Estesasi successivamente oggi conta diverse frazioni, tra cui Villa Adriana, che circonda la omonima villa costruita dall’imperatore Adriano ai piedi del monte su cui sorge Tivoli.

Luoghi di interesse


• Villa d Este - Sorta nel 1550 per volere di Ippolito d’Este. Il palazzo è composto in gran parte dall’adattamento
dell’antico monastero di cui conserva il chiostro interno. Pregevoli gli affreschi delle principali
sale interne. Villa d’Este deve la sua fama al sontuoso giardino all’italiana, con le sue fontane inserite in uno splendido scenario naturale. Oltre 500 fontane zampillanti opera di Pirro Ligorio.
• Area Archeologica di Villa Adriana - Realizzata tra il 118 e il 134 d.C. per volere dell’ Imperatore Adriano, il quale voleva rievocare, riproducendoli, i luoghi e gli edifici che aveva ammirato nel corso dei suoi viaggi in Grecia e in Egitto. La villa conserva tuttora la grandezza e lo splendore della romanità. All’interno della villa si possono ammirare numerosissime opere inestimabili come il Teatro Marittimo, il complesso delle Terme, il Canopo, la Piazza d’Oro, così chiamata per la magnificenza delle decorazioni e delle opere.
• Villa Gregoriana - Detta anche di Manlio Vopisco, la sua rara bellezza è dovuta agli aspetti naturalistici che esaltano la presenza delle acque del fiume Aniene. È possibile ammirare la grande cascata (160 m.), le Grotte di Nettuno e delle Sirene, il Tempio di Vesta, risalenti alla prima metà del I secolo a.C. e il Tempio della Sibilla in stile ionico del II secolo a.C.
• Anfiteatro di Bleso - Con una piattaforma centrale di circa 2.400 mq., scoperto nel 1948 era destinato ai giochi dei gladiatori e della caccia con le fiere. Sono visibili la costruzioni della gradinata che si ergevano per un altezza di circa 12 metri.
• Rocca Pia - Fu fatta edificare nel 1461 da Papa Pio II. Struttura quadrangolare con quattro torrioni di forma circolare, dopo il 1870 fu trasformata in carcere mandamentale.
• Via Campitelli - Casa Gotica - Una delle più tipiche di Tivoli con abitazioni a schiera tardo medievali. La più bella è la cosiddetta Casa Gotica.
• Vicolo dei Ferri - Via tipicamente medievale, in cui sono visibili numerose case-torri e la Chiesa di Santo Stefano (XI-XII sec.) sconsacrata nel 1872.
• San Lorenzo o Duomo Di origine romanica ma rifatto nel 1600. Preceduto da un portico del 1650 e affiancato da un campanile. All’interno si trova un grande gruppo ligneo della Deposizione del XIII secolo e il Trittico col Salvatore tra la Vergine e San Giovanni del XII secolo attualmente ristrutturato.
• Chiesa di S. Maria di Quintiliolo Sorta nel luogo dove fu ritrovato il quadro della Vergine Maria oggi custodito all’interno della chiesa. La leggenda narra che il dipinto smarrito fu rinvenuto da un contadino. Mentre il fattore arava la propria terra i buoi si arrestarono e chinarono la testa al cospetto dell’immagine della Madonna.
• Chiesa di S. Maria Maggiore La fondazione della Chiesa può essere collocata verso il IX sec. quando a Tivoli si insediò una comunità di monaci benedettini. Nel 1100 grazie all’aiuto di Papa Eugenio III venne ingrandita la chiesa e l’annesso convento. Alla metà del III sec. il complesso della chiesa e del convento, subì radicali trasformazioni a causa della costruzione della villa d’Este. Il convento venne in parte demolito.
• Parco Naturale di Monte Catillo - Passeggiate nel verde del Parco Naturale di Monte Catillo e del Parco Naturale dei Monti Lucretili.


Manifestazioni


• Carnevale Tiburtino (Tra il 10 e 25 febbraio) Uno dei più spettacolari del Lazio con sfilate di carri allegorici e gruppi mascherati.
• Fiera Artigianale di San Giuseppe (19 Marzo) In ricorrenza della ”Festa del Papà” si celebra la Fiera di S. Giuseppe. Per l’intera giornata, tra le vie storiche di Tivoli, saranno esposti prodotti tipici di artigianato locale.
• Natale di Tivoli (5 al 30 Aprile) Una serie di manifestazioni culturali, sportive e visite guidate ai principali monumenti vengono organizzati in questo mese.
• Madonna di Quintiliolo (1^ Domenica di Maggio)…Con una processione solenne la venerata immagine della Madonna di Quintiliolo viene accompagnata dal Santuario omonimo fino alla Cattedrale di S. Lorenzo, dove rimarrà esposta alla devozione dei fedeli fino alla prima domenica di agosto.

• Festa di San Lorenzo Martire (10 Agosto) Santo Patrono. Si celebra la messa solenne con processione
in onore di S. Lorenzo Martire. I festeggiamenti seguiranno per due giorni con giochi popolari, lotterie,
spettacoli musicali e balli in piazza.
• Festa dell’ ”Inchinata” (14-15 Agosto) Manifestazione di profondo significato religioso e di tradizione medievale. La processione vuole rievocare l’incontro tra il Cristo morente e la Madre che si salutano secondo il rito dell’inchino in Piazza Trento.
• Sagra del ”pizzutello” (dal 10 al 30 Settembre) Durante questa festa Tivoli presenta il suo prodotto tipico ”l’uva corna”. Carri folcloristici sfilano per le vie del Centro; i giovani in costume offrono ai visitatori la pregiata uva, nell’ambito dei festeggiamenti del Settembre Tiburtino, durante il quale, ogni anno si svolgono mostre e manifestazioni di alto livello artistico.
• Concerti di Natale e Capodanno (Dicembre) Nelle vie più suggestive e nei vicoli del Centro Storico Medievale si svolge un caratteristico Presepe Vivente.

*Prima di mettersi in viaggio verificare la corispondenza delle date indicate.


 

Documenti allegati