+39 347.70.90.486
Via Margherita 22, 01010 Vejano (VT)
<<< Torna al capitolo di interesse selezionato prima

Castel Pietra *

Marzo 2001  



CASTEL PIETRA*

Terminata la visita a Castel Beseno è d'obbligo raggiungere Castel Pietra posto a poche centinaia di metri di distanza, nel territorio di Calliano e che fa parte dello stesso sistema di fortificazioni.

Castel Pietra figura tra le fortificazioni che vennero descritte ed illustrate nel Codice Enipontano III risalente al 1615 che riportava molte delle strutture difensive del Tirolo utilizzate soprattutto in funzione anti-veneziana

Questo edificio, le cui mura una volta erano lambite da un'ansa del fiume Adige, ebbe numerosi proprietari: fu infatti prima del Beseno e poi del Castelbarco, fino a quando l'imperatore Massimiliano nel 1502 lo cedette ai conti Trapp, proprietari di Castel Beseno. Cambiò ancora castellani fino al 1738 quando divenne possedimento dei baroni Cresseri che ne hanno conservato la proprietà fino ai nostri giorni e che ne rendono possibile, sebbene previo accordo, la visita.

Il nome del castello poi anticipa la sua posizione in quanto l'edificio si innalza su uno spigolo roccioso ed è stato costruito nel punto in cui, in epoca remota, a causa di una imponente frana, dalle montagne precipitarono grandi massi di pietra.

Il mastio si impone per la sua mole ed è arricchito al suo interno da affreschi di grande interesse artistico. Esso costituisce l'originario e primario elemento architettonico attorno al quale nel corso dei secoli si andarono innalzando edifici residenziali e di servizio producendo un insieme articolato ed eterogeneo.

Al centro della cinta muraria inframmezzata da elementi originali rocciosi si eleva il trecentesco palazzo gotico, i cui interni sono in buone condizioni. Nella Sala del Giudizio è possibile apprezzare diversi affreschi quattrocenteschi a tema profano, raffiguranti scene di caccia ma anche episodi come il giudizio di Salomone. Da visitare il piccolo e curioso giardino all'italiana nonché la torre delle impiccagioni.

Di notevole interesse è anche la zona denominata castello nuovo costituito da edifici realizzati nel corso del 1600 con funzione di residenza dei signori e che vennero costruiti a ridosso della cinta muraria.


*letto su " Viaggiando tra….Rocche e Castelli d’Italia" edizione Automobile Club d’Italia

 

Marzo 2001
Documenti allegati